Temina il congresso nazionale dell’aids con i risultati incoraggianti di terapia genica

Temina il congresso nazionale dell’aids con i risultati incoraggianti di terapia genica

Il ricercatore Flossie Wong-Staal, dell’Università di San Diego (EE UU) ha lanciato un messaggio di speranza nel giorno di chiusura del IV Congresso Nazionale Aids, per annunciare un’alternativa alla combinazione di farmaci. Si tratta di una terapia genica, che comporta l’Introduzione di un gene che inattiva il virus HIV. Conosciuta come la forbice genetica, la terapia mira a tagliare il materiale genetico del virus e può essere applicabile ad altre malattie virali. Testato fino a sei pazienti affetti da aids, il trattamento dovrebbe evitare gli effetti collaterali della chemioterapia.

“L’obiettivo è quello di proteggere le cellule staminali per la ricostruzione del sistema immunitario del corpo,” ha detto Wong-Staal. Noto per il suo lavoro pionieristico nel campo della terapia genica applicata per l’aids e l’epatite, Wong-Staal ha riconosciuto che lo studio con la sua squadra nella prima fase di sperimentazione, e che è presto per sapere se il gene che produce l’effetto desiderato, ma ha detto che il fatto che inattivano il virus rende una chiara alternativa alla combinazione di farmaci, anche se non era in regola, che può essere applicato a entrambe le terapie. L’obiettivo finale è quello di trovare trattamenti bancabili, perché, come ha spiegato Douglas D. Richman, del Veteran Affairs Centro della California, la chemioterapia antivirale ‘si volto` e’ difficile fare e produce resistenze se non rispetti il trattamento,”Richman ha parlato della necessità di nuovi farmaci, facile. mangiare e che può essere applicato a tempo indeterminato, come è il caso con le malattie croniche.

Le variazioni subite dal virus durante la sua multiplic4ción complicano enormemente il controllo della malattia, in quanto, come spiegato da Esteban Domingo, Centro de Biología Molecular Severo Ochoa (Madrid), ogni individuo ha una collezione di dinamiche di virus mutanti resistenti al farmaco e superare la risposta immunitaria. La comparsa di resistenza limita l’uso della triplice combinazione di farmaci a lungo termine, il che rende necessario trovare nuovi che permettono di tagliare il virus rimane latente per migliorare la qualità di vita del paziente, ha detto Jonathan Karr, il Laboratorio di Biologia Molecolare di Cambridge.

Nei paesi in via di sviluppo

A modo di conclusione del congresso, il segretario generale della Società Internazionale di Aids, Lars O. Kallings, chiamato per i futuri sforzi di concentrarsi sul raggiungimento di accesso di tutti i paesi di farmaci., Oltre il 90% dei casi si verifica nei paesi in via di sviluppo, e mentre i tassi si sono stabilizzati nelle Americhe e in Europa, crescere ogni giorno di più nel resto del mondo. Ricordando che ci sono parti dell’Africa, dove il 50% della popolazione ha l’aids a causa di eterosessuali infezione, Kallings evidenziato il recente cambiamento di atteggiamenti in paesi come l’Uganda o in Thailandia, dove è riuscito a controllare la malattia. I pericoli delle politiche vietando sono stati rivelati anche da Samuel Friedman, di Sviluppo Nazionale e l’Istituto di Ricerca di New York, che ha detto che in aree di NOI come la California e New Jersey; il metadone e di scambio di siringhe programmi sono illegali.

* Questo articolo è apparso nell’edizione a stampa, venerdì 4 aprile 1997

admin

admin ha scritto 1000 articoli

Navigazione articoli


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>